Treni in Umbria

stazione

Sto sul treno per Foligno

e digrigno i denti, indigno

la mia mente, tremo e mi lamento;

ma perché? Perché va lento.

Sto sul treno per Perugia,

da tre ore ormai esso indugia

e mogio va, nel suo stremato viaggio:

prenderà l’aereo il saggio.

Sto sul treno per la bella Spello,

il paesaggio è più che bello (sono estatico),

il paesaggio è sempre quello (sono estatico)

perché il treno è sempre statico

come il mio bel ritornello.

Sto sul treno per Assisi

accanto a me io osservo visi

assai ammirati, in alto un borgo che commuove –

o forse no, sono adirati: ‘sto treno non si muove.

Sto sul treno per Gubbio

e mi prende cupo un dubbio:

s’era un lupo, o s’era un treno, non so

che San Francesco per sempre domò.

Sto sul treno per Bastia

basta lamenti, e così sia.

mappatreno